• Nietzsche l'uomo e l'evoluzionismo di Darwin
Nietzsche l'uomo e l'evoluzionismo di Darwin

Nietzsche l'uomo e l'evoluzionismo di Darwin

"I miei neuroni fanno spremute di sinapsi e le servono sul banco dell'ipofisi, il mio cervello è un'ernia che fuoriesce dalla bocca, come tessuto vocale flessibile a seconda delle urla e del silenzio. La mia guerra interiore non è mai finita, quello che una volta era l'amore; divenne la guerra dei secoli; quello che una volta era guerra: divenne tranquillità e silenzio in rovina sulla mia carne. La mia storia da grande avventuriere, è come erbaccia estirpata nelle mura ciclopiche. Era l'inizio di questa grande tragedia che io chiamo la mia vita. L'intelligenza ha occhi luminosi e braccia forti per la conquista. Non siamo fatti per la pace, io; sono per l'invasione del mare con mille navi che seguo dalla terra con sguardo arcigno. Voi umani siete per me; i peggiori animali con i quali ho dovuto relazionarmi in questa stronzata che voi 'chiamate vita'". Vedi di più