• Martina va alla guerra
Martina va alla guerra

Martina va alla guerra

Martina è una donna che, al vertice della carriera, si ritrova a fare il bilancio di una vita. La sua leadership è messa in discussione. Il tremendo tema del mobbing è visto dall'angolazione di chi cerca in se stessa e nel proprio passato la causa di ogni fallimento. Il faticoso riscatto è vissuto attraverso un percorso di recupero dei valori dell'esistenza, senza rinunciare all'affermazione del diritto al rispetto individuale. Nel ritrovamento della pace e nell'accettazione, anche di quelle trasformazioni fisiche che il tempo comporta, Martina capisce il senso della sua missione e riconquista la sua serenità: "Lottare per la giustizia significa credere di essere nel giusto e non aspettare che lo affermi un giudice terreno. Devi averlo dentro, deve far parte di te, come un neo, anzi, peggio ancora, come il colore degli occhi che ti accompagna tutta la vita e non cambia mai. Un romanzo che ambienta nel mondo del processo penale la dimensione intima della protagonista. Vedi di più