• La giovane straniera
La giovane straniera

La giovane straniera

Romeo Savelli, legionario fiumano ufficiale degli arditi, vive la sua giovinezza alla corte di Gabriele D'Annunzio come factotum e segretario particolare. Adorato dall'enclave femminile del Vittoriale, dopo la morte del vate si trasferisce a Parigi come informatore dell'Ovra. Il 23 giugno 1946, in esito all'amnistia del primo governo De Gasperi, si trasferisce nel quartiere parigino del Marais dove trascorre il resto della sua vita. Corrado Maugeri, giornalista e consulente editoriale, riceve l'incarico dalla figlia Ippolita di raccogliere informazioni sul padre da utilizzare per il compimento della sua biografia. L'intento non dichiarato, tuttavia, è quello di scoprire le vere cause della morte di Romeo Savelli avvenuta all'età di oltre ottant'anni e classificata dalle autorità di polizia come suicidio. L'incontro del Maugeri con un'ex ballerina del Crazy Horse, intima amica di Romeo, farà emergere la drammatica verità. Vedi di più