• Oggi ricorrono i morti...
Oggi ricorrono i morti...

Oggi ricorrono i morti...

Il custode del cimitero di Velletri ama moltissimo il suo lavoro e costringe i suoi uomini a dedicarsi alle "grandi puli zie", estirpando le erbacce intorno alle tombe a terra, spolverando le lapidi, lucidando tutti i vasi e le cornici, controllando quante e quali tombe abbiano la luce votiva spenta, eccetera. Nello stesso tempo odia i dolenti maleducati che scambiano il cimitero per la piazza principale della cittadina e lasciano i rifiuti a terra, incuranti dei numerosi cassonetti dell'immondizia. È una data cruciale... la ricorrenza dei defunti, che per lui richiede un lungo periodo di preparazione psicologica all'idea di affrontare ciò che lo aspetta: problemi, discussioni, reclami. E quel che è peggio, vanno tutti a lamentarsi da lui. Ogni anno, da quando lavora in quel cimitero, spera sempre che diluvi tutto il giorno, costringendo la gente a starsene a casa. Ma non succede mai. Riuscirà ad arrivare all'orario della chiusura del cimitero senza diventare pazzo? Vedi di più